Come creare una Strategia per INSTAGRAM

Come creare una Strategia per INSTAGRAM nel 2019

Come impostare la strategia del proprio profilo Instagram?
Benvenuti in un nuovo articolo di Marketing Tips Italia.
Io sono Gianluca Belloni e oggi andremo a vedere nel dettaglio quali sono le fasi per impostare una strategia per un profilo Instagram.

Questo è il primo articolo di un mini-corso che andrò a realizzare in maniera completamente gratuita per tutto quello che riguarda il mondo di instagram e quindi andremo a vedere, per esempio, in questo primo articolo, la strategia.

Nei prossimi articoli vedremo come creare un piano editoriale, come schedulare post, come utilizzare al meglio il proprio profilo e le stories, ma anche parleremo dei bot e delle sponsorizzazioni.

Perché creare una strategia su instagram?

Come saprete, Instagram sta diventando sempre più saturo di contenuti e di persone e quindi anche la copertura organica dei nostri post sta scendendo.

Ovviamente questa è anche una scelta di tagliare la copertura organica in modo da spingere sempre più persone a sponsorizzare i propri post in modo da farle vedere al proprio pubblico, quindi se vogliamo utilizzare instagram in maniera professionale o per lavoro, non possiamo utilizzarlo senza avere un piano dietro quindi senza avere una strategia.

Definire una strategia Instagram significa mettersi a tavolino con carta e penna e andare a ragionare su quello che c’è dietro al nostro profilo, prima ancora della mera creazione dei contenuti.

1. Definire la nicchia di un profilo Instagram

La prima cosa che ti consiglio di fare è individuare la tua nicchia di riferimento.

Infatti, come abbiamo detto, Instagram è sempre più saturo e ci sono sempre più creatori di contenuti, quindi per andare a distinguersi e per andare a trovare un pubblico che possa essere interessato ai nostri contenuti, è importante definire una propria nicchia, quindi definire un argomento specifico che andrà a caratterizzare il nostro profilo.

Per esempio non possiamo creare oggi un profilo di travel generico, perché ci sono una moltitudine di profili che già sono creati su questo argomento, che sono già seguiti dalle persone, che sono interessate a questi argomenti, quindi se vorremmo entrare nel mondo del travel e se siamo appassionati di questo argomento, la cosa che vi consiglio di fare è di creare un profilo che sia legato ad un argomento molto più specifico all’interno del travel e quindi, per esempio, potrebbe essere un profilo destinato a contenuti che riguardano i viaggi low cost.

Una volta creata la nostra piccola community, quello che potremmo invece fare, è andare ad allargare sempre di più i nostri argomenti e quindi andare a trattare il travel più genericamente in modo di attirare anche più persone sul nostro profilo.

Quindi per scegliere la vostra nicchia trovate quell’argomento di cui siete veramente appassionati e di cui non vi stancherete mai di parlare o di creare contenuti, visto che andando a creare una nicchia molto specifica è possibile che all’inizio non ci sia un riscontro così grande.

2. Definire l’obiettivo di un profilo Instagram

La seconda cosa che ti consiglio di fare è quella di andare ad individuare qual è il tuo perché, quindi qual è l’obiettivo che vuoi raggiungere con il tuo profilo, perché lo stai creando.

Infatti molte persone vogliono semplicemente crescere su instagram, senza neanche avere un obiettivo specifico e senza avere un perché lo fanno.

Puoi far crescere il tuo profilo per ottenere delle collaborazioni con delle aziende di brand oppure vuoi creare un brand personale, e quindi essere riconosciuto in quella nicchia, oppure ancora vuoi semplicemente crescere per essere appagato di avere più follower.

Ti consiglio di andare a scrivere e di pensare perché vuoi crescere, qual è il tuo obiettivo, non solo in termini numerici, quindi non pensare a quegli obiettivi che possono essere delle vanity metrics (come i followers o la media dei likes su ogni post), ma quali sono i tuoi obiettivi più grandi.

Immaginiamo di avere un ristorante: il tuo obiettivo è portare più clienti.
Per fare questo e per portare più clienti e avere più persone che vengono a mangiare nel tuo ristorante, non sarà importante avere più followers, ma sarà importante creare delle relazioni con le persone che ti seguono; infatti avere un nuovo follower che ti segue da 200 chilometri di distanza non sarà direttamente legato al tuo obiettivo.

Quindi è preferibile anche avere solo 2000 persone che seguono la tua pagina del ristorante, le quali però sono della tua città e che sono già venute a mangiare e con cui hai già creato una relazione.

In questo modo con la tua pagina potrai andare a continuare questa relazione e coltivarla anche sui social per ricordare a loro del tuo locale e, per esempio, farli tornare più spesso, quindi nel realizzare per davvero il tuo obiettivo.

Ricordati che i social media sono uno specchio del mondo reale e che non si trattato di numeri, ma di persone, e quello che c’è alla base sono sempre le relazioni e di conseguenza le conversazioni, in cui ci sono sempre almeno due soggetti.

3. Individuare il pubblico target su Instagram

Passiamo al terzo punto, cioè individuare le persone a cui ti vuoi rivolgere.

Se infatti hai definito una tua nicchia di riferimento, quali sono gli argomenti che vorrai trattare, qual è il tuo perché che ti spinge, avrai anche più facilità a definire chi sono le persone che vuoi raggiungere con il tuo messaggio.

Riprendendo l’esempio del ristorante, saprai che la tua nicchia è formata dalle persone interessate al tipo di cucina che tratti e che sono nella tua zona.

Il tuo perché è il creare delle relazioni per portare i tuoi clienti più volte a consumare più spesso nel tuo ristorante, sapendo questo saprai anche come parlare e come rivolgerti e come raggiungerli nella maniera più efficace e quindi potrei anche definire quello che è il tuo “tone of voice”, cioè il modo di parlare nella tua pagina o nel tuo profilo, quindi saper creare dei contenuti che siano più istituzionali e più formali oppure che abbiano un linguaggio più cordiale e più divertente.

Questo è importante per riuscire a parlare alle persone nel modo in cui vorrebbero ricevere un messaggio e per poter, in questo modo, creare relazioni più durature.

4. Studiare i competitors su Instagram

L’ultimo step che ti consiglio di fare prima di andare a creare i tuoi contenuti, è quello di studiare i tuoi competitors: come si stanno muovendo e quali contenuti stanno creando le altre pagine della tua nicchia o del tuo settore.

Sono sicuro che qualsiasi argomento vorrai trattare con la tua pagina, ci sarà una pagina che tratta un argomento uguale o simile già presente su Instagram che sia in italiano o in inglese.

Quindi quello che puoi fare semplicemente è andare a guardare che contenuti creano e come le persone che li seguono rispondono a questi contenuti.

Il fatto che ci sia della concorrenza su instagram non è obbligatoriamente un male, infatti potrai avere un riscontro di quante persone potenzialmente interessate a quell’argomento ci sono sulla piattaforma e inoltre ti permetterà anche di studiare i contenuti che stanno già creando queste pagine, per poter capire quali siano i contenuti che funzionano meglio per il tuo pubblico di riferimento e quali vengono più apprezzati; infatti potrai studiare le interazioni che ogni tipo di contenuto riceve per poter capire quelli che funzionano meglio.

Se nella tua nicchia funziona meglio un video, oppure, tornando all’esempio del ristorante, se funzionano meglio le foto e dei prodotti molto da vicino o far vedere il dietro le quinte della preparazione di un piatto; così facendo potrai risparmiare molto tempo, evitando di testare tutti i vari tipi di contenuto, ma sapendo già quali sono i più apprezzati dalla tua nicchia e quindi potendo proporre questo tipo di contenuti fin da subito.

Ovviamente si tratta di guardarsi intorno e non di copiare spudoratamente, altrimenti non avremmo più quel carattere distintivo che abbiamo individuato all’inizio nel primo step, quindi ricordatevi di mantenere sempre il vostro profilo unico e di avere un carattere distintivo che possa far riconoscere subito il vostro tipo di contenuto.

Portare la gestione di un profilo Instagram al livello successivo

Il passaggio successivo è, con il passare del tempo, pianificare quali saranno i contenuti che andrai a creare, avendo ottenuto tutte queste informazioni.

Per questo motivo nel prossimo articolo andremo a vedere come creare un calendario editoriale per Instagram, sia a livello di ideazione e di creazione di contenuti, sia a livello operativo e quindi vi darò il mio template di excel che utilizzo per andare a schedulare e per andare a vedere quali saranno i post che creeremo.

Se questo articolo ti è stato utile e se sei interessato a questo mini corso su instagram, ti ricordo anche di seguire la pagina instagram marketing.tips.italia, per avere dei tips molto veloci ogni settimana su Instagram e sui vari Social Media.
Inoltre ti invito ad iscriverti al nostro canale youtube.


Iscriviti ora alla Newsletter per ricevere GRATIS più di 70 documenti di Marketing


SEGUI I MINI-TIPS DI MARKETING SU INSTAGRAM!
GUARDA L’ULTIMO VIDEO SU YOUTUBE!
LEGGI GLI ULTIMI ARTICOLI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *